Le mie cose sono troppe. Quale butti giù dalla torre? Nessuna.

Ma come faccio a farle tutte? Una alla volta.

31 ottobre 2017

ISPIRAZIONI & CO. – ARANCIONE – Provolino, il pupazzo dai capelli arancioni

01

Ma voi lo ricordate Provolino?

A quanto leggo, perché io davvero non ho ricordi diretti del simpatico personaggio, visto che sono nata proprio in quell’anno, fu introdotto nel 1968 in alcuni programmi televisivi.

Provolino, che aveva l’aspetto di un ragazzino con un bel dentone, che spuntava dalla bocca, era manovrato da Raffaele Pisu ed aveva la voce di Oreste Lionello.

Un po’ sfacciato ed un po’ birichino litigava continuamente con Pisu, di cui era l’alter ego, e i loro litigi terminavano sempre con la nota espressione-tormentone Boccaccia mia statti zitta!

Provolino ebbe un certo successo per qualche anno, tanto che divenne il protagonista di un album di figurine, di un fumetto, di un disco. Pare avesse anche una fidanzata di nome Fanella.

Ma quel che importa è che Provolino divenne un pupazzo. E questo lo so bene, perché mi fu regalato al mio secondo compleanno.

02

Provolino mi ha fatto compagnia per tantissimi anni, persino in età adulta, tanto che dubito di averlo mai riposto negli scatoloni dei giochi. Anche se non ricordo di averlo mai usato per giocare, mi è sempre piaciuto averlo intorno. Una di quelle cose, che si amano a prescindere, che sono tue e cui sei affezionato.

Nel gennaio del 2007, non mi chiedete il perché, Provolino finì dentro la lavatrice. Per lavarlo, direte voi, e probabilmente queste è la spiegazione più plausibile, ma … c’è un ma. Provolino in lavatrice non ci poteva proprio entrare, non almeno con quel programma, perché era fatto di panno.

Quale programma avessi usato non è dato sapere, ma di certo la centrifuga non fu esclusa, perché questo è quello, che uscì dal cestello.

03

La scena raccapricciante mi lasciò letteralmente senza parole. No, non è esatto, di parole ne uscirono a fiumi, ma sono parole, che qui certamente non è il caso di riportare.

La situazione era disperata, ma io non mi detti per vinta. Mi misi al lavoro in brevissimo tempo con tutta l’intenzione di recuperare il mio pupazzo.

04

Purtroppo non ho molte fotografie di quella ricostruzione, ma con un po’ di pazienza, riuscii nel mio intento.

05

Inutile dire, che il mio Provolino esiste ancora.


Con questo post dell’ultima ora partecipo a:


01


01


Anche questo mese la raccolta è stata bella ricca. Le Comari sono soddisfatte.

Vi aspettiamo domani a casa di Barbara per scoprire il nuovo tema di Ispirazioni & Co.



7 commenti:

  1. Ma eri bellissima Federica!
    Certo che hai una grande dote, prima ho visto il restauro della cucina che è venuto perfetto, questo pupazzo poi sembra come nuovo...complimenti!
    Maris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ahahaaha, Maris, ero ...
      La verità è che io improvviso, perché spesso sono solo tentativi senza alcuna conoscenza specifica, ma sono abbastanza cocciuta e perfezionista da farli riuscire.

      Elimina
  2. Cara Federica, che bello fare un tuffo nel passato!!! Erano altri tempi, oggi possiamo dire che andava meglio allora!!!
    Ciao e buona giornata con un forte abbraccio e un sorriso:-)
    Tomaso

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Altri tempi, Tomaso, senza dubbio.
      Anche alla tv.
      Un abbraccio!

      Elimina
  3. Uh mamma! Povero provolino!! Vedo che anche tu vai di lavatrici folli😂

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Barbi, qualche scheletro nell'armadio ce l'ho pure io!
      Vorrai mica avere l'esclusiva?

      Elimina