Le mie cose sono troppe. Quale butti giù dalla torre? Nessuna.

Ma come faccio a farle tutte? Una alla volta.

28 agosto 2017

Il Giardino Botanico Alpino delle Viote

01

In un contesto impareggiabile dal punto di vista naturalistico – le Viote, ampio pianoro sul Monte Bondone – si trova uno dei più antichi ed importanti giardini botanici delle Alpi. A circa 1.500 metri di altitudine, lo si raggiunge in circa mezz’ora, partendo da Trento.

Fu fondato nel 1938 con lo scopo di far conoscere e proteggere la flora, spesso a rischio estinzione, di molte zone montane della Terra. Si estende per circa dieci ettari e ospita circa duemila specie di piante di alta quota provenienti da ogni parte del mondo.

02

Il percorso di visita, decisamente piacevole, si divide in due zone ben distinte.

La prima, che si sviluppa attorno ad un laghetto, è costituita principalmente da aiuole rocciose, collegate fra di loro da sentieri facilmente percorribili anche dai bambini piccoli.

La seconda, molto più ampia, porta il visitatore in mezzo ai prati e al bosco.

03

04

Molte le tabelle esplicative ed estremamente comprensibili anche dai piccoli i cartellini con la classificazione delle piante. Oltre ai nomi scientifici delle stesse vengono date informazioni più facilmente fruibili, quali ad esempio la provenienza, il possibile utilizzo, il rischio d’estinzione. Il tutto schematizzato con un comodo sistema di simboli.

05

06

Bellissimi e coloratissimi i numerosi fiori presenti, alcuni noti, altri mai sentiti nominare prima. Una vera goduria per gli occhi!

07

08

09

10

11

12

13

Altre però sono le cose, che ci sono piaciute.

L’aiuola dei semi dormiglioni,

14

le piante acquatiche e il laghetto visto da una prospettiva insolita,

15

16

le casette per gli insetti,

17

le tracce dei piccoli animali.

18

In assoluto, però, la scoperta, che ci ha maggiormente divertito e che ricordiamo più volentieri, è stata quella, che abbiamo chiamato l’autostrada delle formiche, un percorso appositamente predisposto per favorire il raggiungimento di un enorme formicaio posto sotto i rami di un grandissimo albero.

19

L’obiettivo di guadagnare la bustina di semi da portare e da seminare a casa ha, poi, spinto il Pripi ad impegnarsi per bene nella compilazione del breve questionario stampato appositamente per i bambini sulla mappa del giardino. Un modo divertente per stimolare l’interesse dei piccoli visitatori.

20

21

Il Giardino Botanico delle Viote è un distaccamento del MUSE – Il Museo delle Scienze di Trento – e propone un interessantissimo programma di visite guidate, di laboratori e di eventi di vario genere.


Per saperne di più: Giardino Botanico Alpino delle Viote

26


Questo post partecipa naturalmente a

01

01

8 commenti:

  1. posto molto interessante . Grazie a te ora lo conosco anch"io. Bellissimo luogo da visitare. 💖

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quando, nelle tue molte peregrinazioni, capiterai da queste parte, Angy, sai cosa fare!

      Elimina
  2. Risposte
    1. Sì, bello. E come molti posti attaccati a casa non ti viene quasi mai in mente di andarci!

      Elimina
  3. che posto fantastico! bellissimi luoghi e una marea di attività da fare con i bambini! Il Pripi è molto fortunato a vivere in luoghi del genere!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Le Viote sono effettivamente belle. Il Giardino Botanico tutto sommato una sorpresa, non ci andavo da una vita!
      I posti belli qui non mancano di certo, per fortuna, e sono spesso raggiungibili in poco tempo.
      Anche se io non sono una fanatica della montagna, devo dire che siamo comunque fortunati!
      Una abbraccio, Maria!

      Elimina
  4. Che bello! La strada per le formiche è troppo simpatica, ma tutto è molto interessante, un piccolo paradiso...
    Ciao ^_^
    Maris

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In un certo senso è proprio un piccolo paradiso!
      Ciao, cara.

      Elimina