Le mie cose sono troppe. Quale butti giù dalla torre? Nessuna.

Ma come faccio a farle tutte? Una alla volta.

DISCLAIMER

A me questa cosa del disclaimer fa un po' ridere, sinceramente.
È come se, invitandovi a casa mia, mettessi un cartello fuori dalla porta, specificando le più elementari regole di buona educazione.
Tuttavia leggo che nel web, così come nella vita reale, i furbetti si danno parecchio da fare per rubare idee, pensieri, fotografie, persino identità, di onesti altri blogger.
Risulterebbe dunque consigliabile tutelarsi.
Seguirò ben volentieri i suggerimenti dei più esperti, ma prima vorrei porre alcune domande a questi tristi personaggi desiderosi di notorietà a tutti i costi.
a) Spiegatemi, per favore, quale gusto ci sia a copiare foto ed idee di altre persone, considerato che, nella maggior parte dei casi, non vi troverete fra le mani la gallina dalle uova d'oro e non diventerete ricchi vendendone i diritti a qualche importante rivista specializzata.
b) Il fatto che qualcuno pubblichi oggi quello che voi copierete domani, non vi fa pensare che, forse, siete un attimino in ritardo e non siete poi stati così originali? O siete così privi di scrupoli da retrodatare i vostri post?
c) Se voi mi rubate, tanto per fare un esempio, la ricetta dello strudel di nonna Sbidibuda o la fotografia del gatto di Antanio sdraiato sotto il tavolo, spacciandoli per vostri, probabilmente dovreste dimostrare, in caso di controversie, che la ricetta è realmente vostra e che il gatto dorme abitualmente sotto il tavolo della vostra cucina; ora, considerato che - e questo ve lo garantisco - voi non sapete neppure chi siano Antanio e Sbidibuda, mentre io, non solo lo so, ma posso dimostrare la loro esistenza al di là di ogni ragionevole dubbio, credo diventi davvero improbabile per voi trovarvi dalla parte della ragione.
d) Ritenete i vostri lettori così idioti da non riuscire a distinguere l'uso del copia-incolla forsennato o la copia taroccata dal the orginal one? I lettori di blog, così come i lettori di altre pagine web, navigano, cercano, confrontano, non si accontentano, per fortuna loro e per sfortuna vostra hanno una testa pensante e riescono a tirare, da soli, le loro conclusioni; ritengo quindi che la commedia possa durare ben poco.
e) Nel mio caso, se parlo delle mie cose, è perché esistono, sono reali, sono davvero in casa mia, hanno una collocazione facilmente dimostrabile, così come sono facilmente dimostrabili la paternità delle foto che le  ritraggono (di cui probabilmente posseggo il file originale, non modificato per la pubblicazione); i testi, più facilmente riproducibili, sono legati a quelle stesse foto e senza di esse non avrebbero molto senso; anche la paternità di questi è facilmente documentabile, non trovate?
f) Sapete che esistono utilissimi sistemi che permettono di trovare abbastanza facilmente le copie non  autorizzate del lavoro rubato ad altri? Come lo so io, che ho appena messo il naso nella blogosfera, dovreste saperlo pure voi.
Quindi, pensateci!

Per quelli che, irriducibili, non colgono (o non vogliono cogliere) il significato di questo discorso amichevole, faccio presente quanto segue:

IN GENERALE

1) Il diritto d’autore è tutelato dalla legge.
2) I contenuti de Squitty dentro l'armadio, siano essi testi, fotografie, video o file audio, sono proprietà esclusiva dell'autore del blog, Squitty.
3) Tutti i contenuti sono soggetti a copyright, come è chiaramente indicato in home page; questo significa che non possono essere copiati, riprodotti, pubblicati o redistribuiti, neppure in maniera parziale, senza un'autorizzazione scritta dell'autore.
4) E' possibile, anzi auspicabile, condividere qualcuno di questi contenuti, ma solo linkando direttamente a questo blog.
5) Prendere spunto dalle creazioni mostrate nel blog è senza dubbio possibile, evitando naturalmente di attribuirsene la paternità; gli originali sono tutti in possesso dell'autore e sono facilmente documentabili.

L'AUTORE

1) Il blog non verrà aggiornato secondo scadenze precise, perchè i post verranno scritti seguendo  l'ispirazione del momento; è evidente quindi che questo blog non rappresenta e non vuole rappresentare una testata giornalistica. Non può quindi considerarsi un prodotto editoriale, come previsto dalla legge.
2) I contenuti del blog si riferiscono esclusivamente alle esperienze personali dell'autore. Ogni somiglianza con fatti o persone realmente esistenti non è voluta ed è puramente casuale.
3) L'autore scrive in prima persona, assumendosi la responsabilità delle proprie dichiarazioni.
4) Le opinioni dell'autore sono e rimangono opinioni personali, non debbono per forza essere condivise dai lettori del blog.
5) L'autore si impegna non solo a citare in modo preciso, ma anche a linkare direttamente le pagine di coloro dai quali, eventualmente, lo stesso autore può aver preso ispirazione.
6) L'uso di testi, immagini o altro materiale trovati in Internet, ritenuti quindi di pubblico domino, viene fatto in perfetta buona fede; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d'autore, si invitano i lettori a segnalarlo via mail: verranno immediatamente rimossi.
7) L'eventuale difficoltà ad attribuire in modo certo la paternità di un qualsiasi testo, immagine, video o file audio verrà prontamente segnalata.

I LETTORI

1) I commenti sono ben accetti, siano essi positivi o negativi, ma devono essere rigorosamente in tema con il post, cui fanno riferimento. In caso contrario verranno rimossi.
2) L'autore non è responsabile per quanto pubblicato dai lettori nei loro commenti, ma si impegna a rimuovere immediatamente quelli che possono offendere la sensibilità altrui. In particolare non sono permessi commenti inopportuni o discriminanti nei confronti di persone ritenute diverse per sesso, razza, colore della pelle, origine etnica o sociale, caratteristiche genetiche, lingua, religione, convinzioni personali, opinioni politiche, appartenenza a minoranze nazionali, patrimonio, nascita, handicap, età o tendenze sessuali. Tutto questo nel rispetto dell'articolo 21 della Carta dei diritti fondamentali dell'Unione Europea.
3) Verranno rimossi anche i commenti che possano contenere dati personali non autorizzati dai diretti interessati, violando quindi il diritto alla privacy.
4) Non è permesso inserire link clikkabili all'interno dei commenti.
5) Spam, pubblicità occulte, promozione esasperata dei propri blog, siti, pagine Facebook o similari verranno cancellate. Questo non significa certo che non possano essere segnalate.

PRIVACY

1) La legge garantisce il diritto di proteggere i propri dati personali.
2) I dati che i partecipanti a Squitty dentro l'armadio conferiscono all'autore (e-mail, nome/nome e cognome/nickname) sono gli unici richiesti e sono obbligatori per poter iscriversi al blog, per postare commenti, per contattare l'autore.
3) I dati conferiti non saranno destinati ad altro scopo che a quello dichiarato. Non ne è prevista, quindi, l'aggregazione in specifiche banche dati.
4) Eventuali trattamenti a fini statistici saranno condotti esclusivamente su base anonima.
5) La diffusione da parte di un utente dei propri dati anagrafici o di altre informazioni di tipo privato nei commenti postati deve intendersi attribuita solo ed esclusivamente all'utente medesimo ed è evidente, quindi, che l'autore del blog non può esserne ritenuto responsabile.
6) L'utente ha, in ogni momento, la possibilità, di richiedere la cancellazione dei dati personali conferiti, scrivendo direttamente all'autore del blog.


Nessun commento:

Posta un commento